che onore!

Chiari è capitale italiana del libro 2020

Un riconoscimento arrivato per la Microeditoria e per le numerose proposte culturali. Il ministro Franceschini: "E' un modello".

Chiari è capitale italiana del libro 2020
Bassa, 18 Ottobre 2020 ore 13:26

Il Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, a norma dell’articolo 4 della legge 13 febbraio 2020, n. 15, ha deliberato l’assegnazione del titolo di Capitale italiana del libro per l’anno 2020 alla città di Chiari.

Chiari è capitale italiana del libro 2020

“Questo riconoscimento – ha concluso il ministro – arriva in un anno particolare e in un territorio fortemente colpito dalla pandemia in cui, ora più che mai, è giusto rafforzare il sostegno al settore del libro. Nei mesi più duri del lockdown, Chiari ha trovato proprio nella lettura, compiuta attraverso i canali social dell’amministrazione, uno degli strumenti per sostenere la comunità. Ora questa esperienza può diventare un modello”.

Le motivazioni

Questo importante riconoscimento va a valorizzare e premiare tutte le attività virtuose che abbiamo realizzato e promosso in questi anni:

– l’impegno costante dell’Amministrazione a rivestire il ruolo di coordinatore attivo delle numerose iniziative e realtà territoriali impegnate nella promozione della lettura, ponendosi nel tessuto cittadino come efficace strumento di cooperazione e promotore di sinergie e patti culturali di cui tutto il territorio possa beneficiare;

– le proposte culturali promosse dalla nostra cittadina che è ricca di realtà ed eventi che hanno come scopo la diffusione dell’abitudine alla lettura, l’aumento del numero dei lettori, la promozione della frequenza delle biblioteche;

– Le iniziative promosse durante i mesi del lockdown, come #IORESTOACASA ma #LACULTURANONSIFERMA che sono state anche un’occasione per far conoscere ai clarensi tutte le attività che il nostro territorio offre. Tra queste iniziative “Leggere è sognare – Storie alla finestra”. Tutte le sere la voce di una lettrice volontaria ha tenuto compagnia ai bambini raccontando una storia, leggendo ai piccoli un libro esistente in biblioteca, una storiella di non oltre 5 minuti, letta e sfogliata con le sue illustrazioni.

– La Rassegna della Microeditoria, giunta nel 2020 alla sua 18a edizione. La Microeditoria è da sempre terreno fertile per collaborazioni e contaminazioni tra enti e associazioni, e non di meno con il tessuto commerciale del centro storico della città, scenario nel quale l’Amministrazione comunale gioca il ruolo fondamentale di collante e di coordinatore delle varie proposte e realtà coinvolte, proponendo inoltre proprie iniziative.

Il commento del sindaco

“Questo importante riconoscimento arriva in un momento in cui non può che essere inteso come un buon auspicio. Possiamo dire che l’impegno, la passione e la dedizione che abbiamo speso come Città in questi anni sono state premiate e riconosciute.  L’inizio di una nuova tappa di un percorso già intrapreso da diversi anni per sostenere e valorizzare ancora di più l’aspetto culturale della nostra città. Fatto non solo di tradizione ma anche di apertura e valorizzazione delle idee proposte da amministratori, cittadini e associazioni in totale sinergia di forze ed idee. Continuerà il nostro impegno come Amministrazione comunale in un ambito essenziale per far crescere la nostra comunità”, ha commentato il sindaco di Chiari Massimo Vizzardi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia